Ricetta vegan pop tarts con burro di arachidi e zucca delica (senza zucchero) // Recipe vegan and sugar free pop tarts with peanut butter and pumpkin puree

(English recipe below) Qualche giorno fa ho pubblicato un post in cui raggruppavo le mie 8 ricette preferite usando i fiocchi d’avena. Sono davvero un ingrediente incredibile e nello stesso post vi elencavo anche alcune proprietà di questo cereale.

Sembra quasi farlo apposta, ma dopo averlo pubblicato mi sono inventata un’altra ricetta partendo dai miei amati fiocchi d’avena. Mi sono ispirata ispirata ai famosi Pop Tarts, un dolce americano prodotto dalla Kellog’s e che erano molto in voga negli anni 50. Gli originali erano ricoperti da una glassa di zucchero, ripieni di cioccolato, marmellate o confetture.

Le pop tarts sono diventate famose anche in altri paesi fuori dagli Stati Uniti e tanti ne hanno proposte delle versioni homemade. Qui vi lascio la mia, preparate in un batti baleno e con due ripieni semplici semplici. Potete prepararne tante e conservarle per alcuni giorni. Con queste ricetta ve ne usciranno circa 4 di medie dimensioni!

Vegan pop tarts con burro di arachidi e zucca delica (senza zucchero)

vegan homemade pop tarts

Ingredienti: 

95 gr fiocchi d’avena
30 gr olio di cocco (oppure potete utilizzare l’olio d’oliva)
80 gr farina di riso
20 gr malto di riso (o altro dolcificante naturale)
45 ml latte di soia (o altro latte vegetale)

Cioccolato fondente per la copertura
Burro d’arachidi al naturale per il ripieno
Purea di zucca per il ripieno

Procedimento: 

1 – riducete i fiocchi d’avena in farina tritandoli con un robot da cucina;

2 – trasferiteli in una ciotola e unite i restanti ingredienti;

3 – mescolate prima con un cucchiaio, poi usando le mani formate un impasto compatto;

4 – stendete l’impasto con un matterello mettendolo tra due fogli di carta da forno, poi tagliatelo in rettangoli di medie dimensioni;

5 – mettete al centro di uno dei rettangoli il ripieno desiderato (io ho messo in alcuni del burro d’arachidi e in altri la purea di zucca spolverata con della cannella);

6 – appoggiate sopra un secondo triangolo e chiudete lungo i bordi premendo con una forchetta come se preparaste dei ravioli;

7 – infornate nel forno preriscaldato a 175 gradi per circa 10 minuti;

8 – una volta pronti ricoprite con del cioccolato fondente fuso precedentemente a bagnomaria.

Eng

Recipe vegan and sugar free pop tarts with peanut butter and pumpkin puree

vegan homemade pop tarts

Ingredients:

95 gr oat flakes
30 gr coconut oil (or extra virgin olive oil)
80 gr rice flour
20 gr rice malt syrup (or any other liquid sweetener of choice)
45 ml soy milk (or any other vegetable milk of choice)

Dark chocolate to coat
Natural Peanut Butter for the filling
Pumpkin Puree for the filling

Method: 

1 – reduce the oat flakes into flour using a food processor;

2 – transfer the flour in a bowl and add the remaining ingredients;

3 – mix first using a spoon then form a dough using your hands;

4 – roll the dough between two sheets of baking paper into a 5 mm thick rectangle and divided it into smaller rectangles;

5 – put a spoon of the desired filling in the middle of one of the rectangle.  ( I   filled a part with natural peanut butter and a second part with pumpkin puree sprinkled with cinnamon powder);

6 – put a second rectangle on top of the mixture and seal the two pieces of dough pressing with a form along the edges;

7 – bake in the preheated oven at 175 degrees for about 10 minutes;

8 – once ready pour melted chocolate on top.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.